PostHeaderIcon Sulla felicità

Ancora un sei aprile…

Vogliamo ricordare questo ennesimo anno passato senza Guido Zingari con le sue parole, tratte da uno scritto inedito, come soltanto lui era in grado di fare, tramutare il male in bene, l’amarezza in felicità:

“La nostra tesi è che la felicità, come condizione di benessere positivo, collettivo ed individuale, esista, possa e debba effettivamente esistere, essere costruita e non sia solo un’illusione e una chimera, ma che d’altra parte una situazione sociale e politica, dominata e paralizzata attualmente da un totale nominalismo e da una retorica vuota, fatta solo di parole, estesa, capillare ed inconsistente, l’abbia allontanata e continui a perseguitarla, come una minaccia, un reato e un pericolo incombenti per chi detiene e amministra appunto poteri e monopoli economici, giuridici, culturali o politici.”

Guido Zingari

    PostHeaderIcon

      PostHeaderIcon Nuove fotografie

      Abbiamo aggiornato la sezione fotografica, e approfittiamo per rinnovare l’invito a farci avere immagini che ritraggano Guido Zingari con i propri familiari, amici, colleghi, conoscenti. Non ci lasciate soli al suo fianco…

      Un caro saluto,

      Marco Caponera

      PS: appena risolveremo alcuni problemi tecnici torneremo ad aggiornare la sezione materiali.

        PostHeaderIcon La biblioteca di Guido Zingari

        Un saluto a tutti.

        Tanti di voi conoscono l’amore che Guido aveva per i libri senza tuttavia esserne geloso. Era per lui usuale prestare e soprattutto regalare i propri testi a studenti e amici che condividevano la sua stessa passione per il sapere.

        Sono convinta che i suoi testi debbano circolare ed essere messi a disposizione di studenti e studiosi, sicura di esaudire quello che anche Guido avrebbe voluto.

        Per questa ragione da tempo sto cercando una giusta collocazione. Su segnalazione di Marco Caponera, approfitto anche di questo spazio, nel caso qualcuno fosse direttamente interessato o mi potesse segnalare qualche possibile destinazione. L’ideale potrebbe essere una biblioteca a cui donare i libri (1500-2000 volumi) che includono testi rari, ormai introvabili, antichi e in lingua. Vorrei mettere i libri di Guido a disposizione di tutti; creare, se possibile, un fondo in suo ricordo, dove i suoi libri possano circolare ed essere accessibili al maggior numero di persone possibile attraverso il prestito e/o la consultazione in loco.

        L’obiettivo principale per me è quello di non lasciare inutilizzato un così grande patrimonio filosofico-letterario. Ad oggi ho avuto un unico contatto con una biblioteca che si trova fuori Roma.

        Un saluto e un grazie a tutti.

        Paola

          PostHeaderIcon La deposizione, di Angelo Palombini

          La deposizione (dedicata a Guido Zingari)

          Sono oramai convinto

          la tua morte ha portato

          una lacrima rossa

          alle forze dell’ordine del sapere.

          Avevamo un padre,

          un fratello, la verzura tagliata

          falce colpiva affilata

          martello batteva su di essa.

          Ideologici erano i tuoi occhi

          coperti da lenti gialle

          capivamo il tuo sguardo

          quando chiedevi amore

          per aver letto con convinzione

          il nostro Libro

          salvandoci dall’incomprensione.

          Angelo Palombini

            PostHeaderIcon Roma città delle illusioni nella poesia di Derek Mahon di Irene De Angelis

            Segnaliamo con un po’ di ritardo questo saggio dedicato alla memoria di Guido Zingari, scritto da Irene De Angelis (Università di Torino).

            Roma città delle illusioni nella poesia di Derek Mahon

              PostHeaderIcon Recensioni di Oscenità Interiori

              Segnaliamo due articoli pubblicati di recente sulla riedizione del libro Oscenità interiori:

              Alfredo Ronci, Il paradiso degli orchi

              Martina Cesaretti, newnotizie.it

                PostHeaderIcon L’Aquila: Riprendiamoci la città. 31.07.2010

                concerto carlo ghirardatoRiprendiamoci la città. l'aquila 31 luglio 2010

                Riceviamo e volentieri pubblichiamo il comunicato sull’iniziativa che si svolgerà il 31 luglio nella città de l’aquila.  Carlo Ghirardato, all’interno di questa manifestazione, eseguirà un concerto con un intervento dedicato alla memoria di Guido Zingari.

                saluti,

                marco caponera

                  PostHeaderIcon Oscenità Interiori

                  Copertina Oscenità Interiori

                  Siamo lieti di comunicare l’uscita in libreria della ristampa del saggio Oscenità Interiori, ad opera della casa editrice le nubi edizioni di Roma.

                    PostHeaderIcon …è passato un anno…

                    … come un anno fa è come se fossimo ancora qui alla ricerca di notizie di Guido e Paola Zingari, siamo qui alla ricerca di un perché, per deformazione professionale, filosofica, ma soprattutto affettiva. Non c’è un perché, conosciamo il come ma questo non ci basta. L’assenza e il dolore sono ancora vivi e lo saranno per sempre. Ancora una volta vogliamo pensare a come avrebbe reagito Guido Zingari a una giornata del genere e vogliamo farlo come l’avrebbe fatto lui, con consapevolezza, con profondità ma con il sorriso sulle labbra! Ancora una volta ci accompagna la vicinanza e l’affetto nei confronti dei familiari del caro professore e a loro va il nostro abbraccio, anche e soprattutto oggi.

                    Nel pomeriggio a Tempera si terrà una funzione per ricordare tutte le vittime del terremoto.

                    Marco Caponera (per tutti i collaboratori dell’archivio Guido Zingari)